La clown terapia

Che cos'è?

La Clown terapia è la pratica con la quale si porta il buon umore e il sorriso tra i reparti pediatrici e oncologici. La filosofia di base è quella di riportare l’equilibrio psico-fisico a una condizione di normalità con l’aiuto di varie tecniche prese in prestito dal mondo della giocoleria e della teatralità.
<<Non possiamo promettere di guarire le persone, ma possiamo promettere di prenderci cura di loro>>, diceva il Dott. Patch Adams, riconosciuto generalmente come il padre di questa terapia olistica. La Clown Terapia è proprio questo: umanizzare un ambiente, come l’ospedale, per aiutare i bambini a esorcizzare la paura della malattia e delle cure dolorose. Un ambiente più colorato e un dottore che non incute paura, può aiutare i pazienti a trovare il coraggio di affrontare la propria malattia con un sorriso.
La presenza dei Clown tra le corsie dei reparti pediatrici, riesce a ridurre i livelli di ansia e paura sia nei piccoli pazienti, ma anche e soprattutto ai loro genitori, innescando così un circolo virtuoso e di fiducia reciproca.
Questa particolare terapia, oggi, è supportata da diversi studi scientifici che ne dimostrano l’efficacia.

foto1

foto2

Scienza

Negli ultimi vent’anni sono stati realizzati un’infinità di studi per riuscire a capire fino a che punto la Clown terapia possa essere un aiuto reale ai pazienti.
Questi studi hanno portato ad avere prove neuro fisiologiche molto chiare sull’importanza del buonumore e del benessere e sulla qualità della vita dei bambini. Il nostro organismo reagisce alle risate, così come succede per l’attività fisica, producendo le endorfine-beta, che sono nella fattispecie la morfina naturale prodotta dal nostro cervello e dall’ormone della crescita. Queste endorfine aiutano ad attenuare l’ansia e potenziano la capacità di sopportazione al dolore.
La presenza dei Clown in corsia non giova solamente ai pazienti, ma anche al personale ospedaliero, che vedendo le risate e il buonumore dei pazienti, li rilassa e li aiuta a gestire al loro meglio i loro incarichi.